Karavà

Il villaggio di Karavà si trova nella parte settentrionale dell’isola, a pochi chilometri di distanza dal paese, più grande, Potamo. È costruito all’interno di un verdissimo burrone con tutti i generi di alberi. Incontrerete molte sorgenti, che non cesseranno mai di sgorgare con acqua freschissima. Le più famose di queste sono le fonti di Amir Alì, di Portokalià, di Keramari e la sorgente del manganese. La seconda prese il nome da un arancio che, secondo la tradizione, produsse centomila arance. Quest’arancio è seccato parecchi decenni fa dopo un inverno rigido.

L’architettura del paese è fantastica. Appena scendete dalle sorgenti di Amir Alì, di fronte, scorgerete l’antico insediamento di Mavrogiorgiannika, che intatto, ridotto in rovina, silenzioso, resta testimone nel paesaggio verdissimo ed è in cerca di segni di vita nel tempo che passa. Esistono progetti di valorizzazione di questo insediamento, come avviene sotto il profilo architettonico con una composizione formata dalle più belle case dell’isola.

Gli abitanti di Karavà svolgono ricche attività collettive. Il circolo culturale locale, il "Portokalià", dall’omonimo albero “sacro” del paese, organizza ogni anno un grande ballo tradizionale e attività sportive nei pressi del paese. A Karavà vennero costruiti con delle donazioni l’Istituto Superiore di Agraria, la scuola e l’arco di ingresso del paese.

Solo qualche chilometro più in là, giungerete all’insediamento costiero di Platia Ammo. Oggi dispone di molte camere in affitto, bar e ristoranti. È inoltre un villaggio che ha il suo pubblico appassionato, formato da visitatori che ignorano il resto dell’isola.

Vicino al paese di Karavà, nella strada verso Potamo si trovano i paesi di Gerakari e Petrouni che sono stati totalmente abbandonati negli ultimi decenni, ma adesso si sono nuovamente ripopolati. Da Karavà potrete scegliere molti percorsi a piedi. Vale la pena visitare il faro a Moudari, le spiagge Routsouna e Agios Nikolaos (San Nicola). Nel paese di Karavà potete acquistare prodotti tipici, Paximadia, pane, ecc.

Torna Su
  • Secondo Isiodo la dea Afrodite è nata nel mare di Citera