Gythio

Gythio è l’antico porto della Laconia. Un pendio verdissimo affascinante a ridosso del mare e lì sopra, un complesso di case tipiche di Mani, disposte ad anfiteatro, contemplano l’alba. Gythio fiorì durante il dominio lacedemone; oggi restano le rovine della città e del teatro antico.

Vale la pena visitare il Museo Storico Etnologico di Mani, che si trova all’interno della torre Tzannetaki, a Kranai, un’isoletta situata accanto al porto. Inoltre, ad appena pochi chilometri da Gythio, a ovest, su un’altura, si erge superbo il castello francese di Passavà.

Gythio costituisce oggi uno dei centri più turistici del Peloponneso meridionale. È un incrocio per Sparta, Areopoli, Skala e, via mare, comunica con l’isola di Citera. Si effettuano traversate regolari di traghetti che collegano Gythio con Citera, Anticitera e Chania, a Creta. Nella città e nei suoi dintorni vi sono attività turistiche moderne come alberghi, ristoranti, ouzerì (locali nei quali si serve ouzo con stuzzichini) e bar. Pesce fresco e antipasti a base di frutti di mare, come polpi, offerti direttamente nel molo, rappresentano il meglio che possiate gustare. Mavrovouni ha una spiaggia splendida, si trova accanto a Gythio e offre, non solo la possibilità di fare il bagno, ma anche di praticare sport acquatici.

Numeri utili
Comune di Gythio: +30 27330 22210
Commissariato di Polizia di Gythio: +30 27330 22100

Caretta-Caretta

Le coste della Laconia sono abitualmente frequentate da molti anni, dalle nostre amate tartarughe Caretta-Caretta; lì si riproducono. Naturalmente esiste un’organizzazione non governativa – di rilievo ambientale, l’Archelon (www.archelon.gr) con l’obiettivo di difendere le tartarughe, e che si rende utile anche al di fuori delle coste della Laconia.

Torna Su