Elafoniso

L’isola di Elafoniso e quella di Pounta (biotopo Lago Rotondo) rappresentano un unico territorio. L’isola si estende su una superficie di 20 chilometri quadrati e una lunghezza di 25 chilometri. L’Elafoniso fu abitata per la prima volta nell’età neolitica. Anticamente fu una penisola, unita alla Laconia, ed era chiamata “mascella d’asino”. Col terremoto devastante del 375 d.C. e l’affondamento di una striscia di terra, da penisola divenne isola. I bizantini vi costruirono una fortezza a metà del VII secolo, che venne conquistata, in seguito, dai pirati saraceni. L’isola, durante i secoli successivi appartenne ai veneziani, ai turchi, ai francesi e, infine, agli inglesi, fino al 1850, quando con la lotta di liberazione, si unì alla Grecia.

Oggi Elafoniso ha una popolazione di 800 abitanti residenti, mentre d’estate sull’isola giungono molti villeggianti. Vi sono traversate regolari di piccoli ferry-boat che collegano l’isola con le coste di Pounta e di Agio Georgio. La spiaggia più bella è quella di Simo, ma ci sono anche quelle di Sarakiniko e di Panagitsa. Nel porticciolo dell’isola vi sono ristoranti, ouzerì, bar, alberghi e altre attività. Vale la pena gustare alcuni antipasti a base di frutti di mare e di altre pietanze gustose, e poi fare un giro al molo e negli altri vicoli pittoreschi del paese.

Numeri utili
Comunità di Elafoniso: +30 27340 61238
Commissariato di Polizia: +30 27340 61111
Ambulatorio medico: +30 27340 61238

Punta

Si tratta di una lunga spiaggia, con sabbia finissima, conchiglie e acque molto basse; qui si trovano reperti dell’era del rame. La città sommersa e il cimitero, si trovano esattamente sulla spiaggia. Elafonisos dista solo 350 metri dalla costa di Punta.

Torna Su