Escursioni

È uno dei luoghi più antichi della Grecia. Il Taigeto, a ovest, è il monte “maschio”, come lo definì Stratis Myrivilis (cima più alta: Profeta Elia 2407 m s.l.m.). Ad est si trova un altro grande monte, il Parnone (cima più alta: Megali Tourla 1935 m s.l.m.). Tra questi due monti scorre il fiume Eurota e più a sud si estendono le penisole di Mani e di Epidauro Limira, che prese il nome dall’omonima città antica, situata vicino a Monemvasia. Il golfo di Laconia è delimitato da queste due penisole e al centro racchiude l’isola di Elafoniso. Il capoluogo della Laconia è la città di Sparta. Tra alcune altre piccole città e paesi vi sono: Skala con i suoi immensi aranceti, Molaoi, uno dei paesi più importanti, Kyparissi e Geraka, che nel Medioevo fu un covo di pirati e Plytra (l’antica Asopos), che in parte andò sommersa a causa del terremoto devastante del 375 d.C.

Dalle ricerche archeologiche risulta che la Laconia è stata abitata a partire dall’epoca del Neolitico, a sud, nella valle dell’Eurota, sulla foce del fiume, nelle grotte di Diro, sulle coste occidentali di Mani e nell’Elafoniso. Nell’età del rame venne abitata la zona tra Sparta, Molaoi e Gythio. Seguì l’insediamento dei dori, per fondare lì la potenza militare più solida dell’epoca, la città-stato di Lacedemone, Sparta. Al termine dell’età classica arrivò il declino. Dopo i romani, i quali avevano conquistato l’intero Peloponneso, arrivarono i bizantini: la Laconia, a partire dal XIII secolo, conobbe un nuovo sviluppo. In quel tempo i francesi fondarono Mystra e la consegnarono poco dopo ai bizantini. Mystra divenne la sede del Despotato di Morea. Nel frattempo nacquero le città medievali di Geraki e Monemvasia. In queste tre città si trovano chiese, monasteri e castelli dappertutto.

Anticitera

L’isola di Anticitera si trova a sudest di Citera. Dista circa 22 miglia da Citera e 18 da Creta. Vi risiedono 45 abitanti ed è tra i comuni più piccoli e più poveri della Grecia >>

Creta






















  • Cosa fare in Laconia Iniziate da Sparta e i suoi dintorni. Ecco quindi... tra i vicoli della città, la tomba di Leonida, almeno così si crede. Si chiama “Leonideon” ed è un cenotafio del V secolo a.C...
Torna Su