Pesca

Trovate nel mare di Citera, il più ricco del Mediterraneo. Se vi piace andare sugli scogli con la vostra canna a pescare, o ancora, prendere una barca e cercare un posto riparato dal vento per poter pescare, chiedete informazioni dettagliate alla Capitaneria prima di partire. Ci sono molti pesci pronti ad arricchire il vostro piatto per il pranzo! Di solito la pesca si esercita con reti, canne, palangari e fucili subacquei.

Se volete andare a pesca scegliete questi moli, che sono riparati dal vento:

  • Limiona: non protetto dai venti di NW (maestrale)
  • Melidoni: non protetto dai venti di S (mezzogiorno) e SW (libeccio)
  • Vroulea: non protetto dai venti di S (mezzogiorno) e SE (scirocco)
  • Routsouna: non protetto dai venti di E (levante) e NW (maestrale)
  • Agios Nikolaos (S. Nicola): non protetto dai venti di NW (maestrale)
  • Agios Lefteris (S. Leuterio): non protetto dai venti di W (ovest) e SW (libeccio)

Per la pesca scegliete le zone attorno a isolotti e scogli come Chitra, Kofinidia, Kornari, Dragonares, Fidonisi, Macronisi, Mesa Nisi e Exo Nisi di Limniona, Chiri di Felotis, ecc.

Attenzione: è vietata la pesca subacquea nella zona che si estende da Dragonares fino a Kapsali. Per ulteriori informazioni rivolgetevi alle autorità portuali.

Nell’isola non c’è una ricca tradizione marinara. Tuttavia oggi ci sono 30 pescatori che vendono pesce freschissimo. Le trattorie dell’isola offrono sempre pesce fresco cucinato con ricette tradizionali.

Torna Su